Che cosa sono gli Esercizi di Bioenergetica?

Secondo Lowen, gli esercizi di bioenergetica:

Possono migliorare la figura, intensificare le sensazioni sessuali e far aumentare la fiducia in noi stessi (…) Si tratta tuttavia sempre di esercizi, non di prove di abilità, e molto dipende da quanto vi si investe. Se vengono praticati meccanicamente, ne otterrete ben poco. Se li eseguite in modo coercitivo, ne diminuirà l’efficacia. Se li eseguite in modo competitivo, non proverete nulla. Chi li avrà praticati con particolare cura e interesse per il proprio corpo, tuttavia, resterà meravigliato della loro utilità. P. 15

In particolare possiamo evidenziare tre concetti fondamentali del lavoro sul corpo:
1) Grounding;
2) Respirazione;
3) Vibrazione.

1) Grounding:

Avere grounding è un modo per dire che una persona ha i piedi per terra. Può essere anche usato per indicare che una persona sa dove è e perciò sa chi è. (…) Egli è radicato nella terra, identificato con il proprio corpo, consapevole della propria sessualità e teso verso il piacere. Queste qualità mancano nella persona che vive tra le nuvole, o tutta nella testa, anzichè nei piedi. p. 22

2) Respirazione e voce:
La respirazione è anche in relazione con la voce. Per emettere un suono bisogna spostare l’aria attraverso la laringe. E finché si emette un suono si può essere certi che si respira. Purtroppo molti sono inibiti nell’emissione di qualsiasi suono (…) molti hanno soffocato il pianto e gli strilli perchè tali espressini incontravano l’ostilità dei genitori. Il soffocamento di questi suoni produce nella gola una grave costrizione, che a sua volta limita seriamente la respirazione. Per tali ragioni, a chi si sottopone ad una terapia bioenergetica e partecipa agli esercizi in gruppo, spesso si consiglia di fare dei vocalizzi o di emettere suoni sostenuti mentre fa gli esercizi o respira. Un suono limpido che risuona nel corpo produce una vibrazione interna simile alle vibrazioni che induciamo nella muscolatura.

3) Vibrazione:

Nel corso del lavoro bioenergetico il corpo di una persona è messo in uno stato di vibrazione attraverso degli speciali esercizi (…) L’obiettivo è di far continuare le vibrazioni come un fremito delicato e regolare man mano che si accumula l’eccitazione e la tensione cresce. In effetti si aumenta la capacità di tollerare l’eccitazione e piacere da parte del corpo. Per ottenere questo, l’Io deve essere saldamente ancorato nel corpo, identificato con esso, e non deve aver paura di assecondarne le reazioni involontarie. Il risultato finale è una persona i cui movimenti e il cui comportamento hanno un alto grado di spontaneità e tuttavia sono coordinati ed efficaci: la qualità della grazia naturale.
Queste tre esperienze corporee: Grounding, Percezione e amplificazione del respiro e Vibrazione sono inserite e modulate dal conduttore all’interno di una Classe di Bioenergetica che dura un’ora circa. I componenti del gruppo, vestiti comodamente e a piedi scalzi verranno quindi condotti attraverso:
• Esercizi di raccoglimento: favoriscono un distacco dal mondo esterno per entrare in sintonia con il proprio corpo, entrare in contatto con le tensioni fisiche per individuare le parti del corpo che hanno bisogno di essere sciolte.
• Esercizi di mobilizzazione: servono a scrollarsi di dosso l’intorpidimento delle posture assunte abitualmente ed attivare una respirazione più profonda.
• Esercizi di radicamento (grounding): questi esercizi aiutano a spostare il baricentro più in basso, piegando le ginocchia, sintonizzando l’ascolto del corpo verso la terra, che può sorreggere e dalla quale si può ricevere energia vitale.
Esercizi di espressione: aiutano a dar voce alle emozioni attraverso l’utilizzo di suoni e vocalizzi, sincronizzando il corpo, l’emozione che si sta sperimentando e l’espressione verbale.
• Esercizi di vibrazione: La risposta del tremore innescata nella zona pelvica riverbera attraverso tutto il corpo, arrivando a coinvolgere in profondità tutti i distretti muscolari interni che non sono rilassati e sciogliendo in modo naturale le tensioni croniche.
• Esercizi di rilassamento: servono a lasciar andare le tensioni e godere del rilassamento del corpo, lasciando emergere sensazioni piacevoli.
• Esercizi per rimettersi in piedi: aiutano ad integrare l’esperienza con la realtà contestuale, riacquistando la consapevolezza di sé.